LA CIA E’ SU FACEBOOK

Il mondo degli intellettuali si divide politicamente in due categorie: i complottisti e gli ammiratori di Fiorello.

Fiorello passerà a Sky, i suoi ammiratori sono pregati di cliccare su
http://www.youtube.com/watch?v=YnvNqSSILpY
e togliersi dalle palle.

Dunque:
tra le tante cose dannose e insospettabili che esistono nel mondo,
come le sottilette Kraft o le canzoni di Checco Zalone,
c’è anche una organizzazione di nome In-Q-Tel.

Dal nome sembrerebbe una compagnia telefonica, ma guardando attentamente il loro sito non c’è neanche una foto di qualche gnocca, per cui si tratta di altro.

In-Q-Tel è una organizzazione privata messa in piedi dalla CIA, e una volta tanto non ho dovuto fare centinaia di ricerche incrociate per appurarlo, perchè lo scrivono candidamente sul loro sito.

Cosa fa In-Q-Tel? Sempre dal sito: “In-Q-Tel identifies and partners with companies developing cutting-edge technologies to help deliver these solutions to the Central Intelligence Agency”
Fatevelo tradurre da Fiorello.

Ora, nel Cda di questa organizzazione c’è un certo Jim Breyer, che è lo stesso “un certo Jim Breyer” che ha investito 12 milioni di dollari sull’affare Facebook tramite Accel.

Se c’è ancora qualche ammiratore di Fiorello che dice “Sono solo affari!”, dategli un biglietto della lotteria e mandatelo a cagare.

Tra le varie aziende che In-Q-Tel ha assoldato per fornire tecnologie alla CIA c’è la CopanSystem, che produce soluzioni di archiviazione dati di massa, e che annovera tra i suoi clienti la NASA, l’FBI e Facebook.

Ora, va bene che probabilmente nessuno di noi è sconosciuto alla CIA, ma mi stuzzicava l’idea che il governo USA dovesse spendere tempo e soldi per sapere qual’è la mia aroma di profilattici preferita.
Adesso hanno oltre 150 milioni di profili personali completi a portata di click.
12 milioni di dollari spesi bene, no?

Ammetto di essere stato un pò ingenuo l’ultima volta che ho parlato di Facebook,
per un attimo ho creduto che volessero soltanto farvi il lavaggio del cervello con miliardi di pubblicità.
Non avevo pensato che il lavaggio del cervello normalmente è una cosa da governi.

Oh, se poi non vi bastano le parole e volete messaggi subliminali,
guardate questo video.

Annunci

4 thoughts on “LA CIA E’ SU FACEBOOK

  1. Avevo già visto questo video prima di Natale….e mi sono subito disiscritta da Facebook, certo i miei dati li avevano già ma per una questione di principio ho pereferito far sapere che disapprovo!
    Inoltre da qualche mese sono cambiate molte regole in facebook, le nuove condizioni di utilizzo, sono una vera truffa se pensiamo ai tanti adolescenti che si iscrivono solo per seguire questa orrenda moda!
    http://www.vocidallastrada.com/2009/02/facebook-lasciate-ogni-speranza-voi-ch.html

  2. Pingback: antnotex: Da vedere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...