Colpire il cambiamento


Mia madre già inizia a parlare di “attentato ai giovani per scoraggiare loro che sono il cambiamento”.

Se nessun telegiornale ufficiale la smentirà nel giro di due settimane,
rafforzerà la fede nel suo intuito.

Se qualcuno in televisione continuerà a sosterene questa ipotesi,
sarà convinta che potrebbe avere ragione.

Ovviamente, non continuerà ad informarsi dopo che questo fatto sarà passato di moda.

E se fra parecchi anni, quanti ne servono a concludere le indagini, si scoprisse che la bomba fu piazzata da un quindicenne deluso d’amore (si suicidano, perché non devono uccidere?),
lei non lo verrebbe a sapere.

Avrebbe vissuto tanti anni in un paese dove il terrorismo attenta ai ragazzi perché sono il cambiamento.
In futuro i miei figli sentirebbero questa storia dalla nonna.
E per i miei figli sarebbe Storia.

L’unica cosa che mi consola,
è che non ho affatto intenzione di avere figli.

Annunci