GIAMBATTISTAVICHITE

Dall’aldilà riceviamo e volentieri pubblichiamo

“Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane.
Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri.
Quando riescono ad avvicinarsi al centro, affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti.
Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci.
Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti.
Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina, ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro, e uomini quasi sempre anziani, invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti.
Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro.
Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, diventano violenti.
Le nostre donne li evitano, non solo perché poco attraenti e selvatici, ma perché si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche, quando le donne tornano dal lavoro.
I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro Paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, di attività criminali.”

Relazione dell’Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso Americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti, ottobre 1912.

Annunci

DDL Sicurezza, il contenuto

STOP A PROCESSI FINO AL GIUGNO 2002
Sospensione dei processi per reati commessi entro il giugno 2002 da Silvio Berlusconi,
nell’interesse del paese.
Sospendendo tali processi, si dà precedenza assoluta ai quelli per delitti più gravi.
I condannati ai vari ergastoli chiedono di non beneficiare di questo provvedimento.

UTILIZZO DEI MILITARI NELLE GRANDI CITTA’
Rigorosamente in missione di pace, si occuperanno di fornire aiuti umanitari alle vittime intrappolate nel traffico.
Squadre speciali saranno impiegate per disinnescare i chiwawa cacacazzi.

ERGASTOLO PER CHI UCCIDE PUBBLICO UFFICIALE
Chi uccide un pubblico ufficiale va dritto all’ergastolo.
Chi pesta un pubblico ufficiale da 15 a 30 anni di reclusione.
Chi insulta un pubblico ufficiale, se già non è il premier, lo diventerà.

PIU’ REATI SENZA SOSPENSIONE DEL CARCERE
Aumentano i reati per i quali non è concessa la sospensione della pena detentiva.
Fra questi, essere Simona Ventura.

ESPULSIONE STRANIERI IRREGOLARI
O un extracomunitario mette piede per la prima volta in Italia già con casa, posto di badante e permesso di soggiorno, o si attacca al cazzo!
Possibilità di emendamento, sostituzione con ‘se la prende nel culo’.

CARCERE E CONFISCA DELLA CASA PER CHI LUCRA SU AFFITTI A IMMIGRATI
Reclusione a chi affitta in nero a immigrati senza versare tangente ad almeno un consigliere municipale.

AGGRAVANTE CLANDESTINITA’
Se le straniere violentate da italiani sono clandestine, devono essere stuprate da non meno di 15 italiani per volta. Possono scendere a 10 se la donna dimostra di avere una famiglia a carico.

SANZIONI PIU’ DURE PER PIRATI DELLA STRADA UBRIACHI
Reclusione fino a 10 anni.
In una bara.

PIU’ POTERI A SINDACI E PREFETTI
Da oggi sindaci e prefetti possono volare, incendiare un trans con la vista laser e teletrasportarsi da un comizio all’altro, risparmiando sulle auto blu.

LOTTA A CONTRAFFAZIONE
Combattere Gigi D’Alessio, a tutela di Nino d’Angelo

NO A GRATUITO PATROCINIO PER CONDANNATI MAFIA.
I concerti organizzati dalla mafia non avranno più il patrocinio delle istituzioni.
Non gratuitamente, almeno.